Uno dei pilastri che hanno portato alla creazione della piattaforma collaborativa PR Hub è stata la volontà di grandi e piccole agenzie di collaborare insieme per dare vita ad un programma di formazione improntato al futuro e alla creazione di una nuova figura professionale: il reputation manager che sta ormai sostituendo il vecchio e stereotipato “Pierre”.  Obiettivo del programma di formazione di PR Hub non è rompere con il passato ma riaffermare in chiave moderna il ruolo strategico delle RP alla luce di un mercato della comunicazione aziendale in continua evoluzione e stravolto dalla rivoluzione digitale e dalla contaminazione con le altre discipline operanti nel paid media. Il primo risultato concreto in ambito formativo è stata la realizzazione – in collaborazione con il Consorzio Universitario del Poli.design (Politecnico di Milano) – di un corso di Formazione in Digital Strategy che ha coinvolto circa una ventina di partecipanti in aula e ha visto  l’intervento di autorevoli rappresentanti di 15 agenzie aderenti a PR Hub nelle vesti di docenti. I temi trattati hanno coperto in modo trasversale tutti i principali temi delle RP: dalle media relations agli eventi, dalla comunicazione di crisi ai social media, dai blogger ai politici, dallo sport al food…solo per citarne alcuni. Alla luce dei positivi feedback ricevuti è già in programma una seconda edizione che ha in serbo alcune interessanti novità. Un secondo percorso formativo promosso da PR Hub ha avutoinvece il duplice obiettivo di rafforzare le digital skill dei profili più junior e di rendere più 2.0 i profili più senior che stentano a mettersi al passo con le Digital PR ed il Social Media Marketing.  Da qui è nata la collaborazione con  #Close2Digital, un progetto formativo messo a punto da Lino Garbellini, Giornalista del Corriere della Sera, Influencer e autore di “Twitter per la tua vita e il tuo business” e “Scrivere Per i Blog”. La formazione è un pilastro strategico per le agenzie aderenti a PR Hub: sono attualmente in corso ulteriori accordi e progetti con prestigiosi Istituti universitari e business school nazionali e internazionali, perché solo migliorando ed estendendo le competenze e il know-how delle agenzie sarà possibile consolidare il futuro della professione e avere maggiore autorevolezza sul mercato.