Il futuro appartiene a chi abbraccia il cambiamento e lo considera un alleato, non un nemico.

Il reale significato delle pubbliche relazioni è cambiato in questi ultimi anni, ma a noi piace pensare che si sia soprattutto evoluto. Se prima le PR fungevano principalmente da mediatore tra istituzioni, aziende, persone con il loro target di riferimento attraverso attività di comunicazione verso gli organi di stampa, questa accezione, seppur ancora valida, suona riduttiva.

Le PR oggi, tradizionali o digitali che siano, hanno a che fare un po’ meno con la mediazione e sempre più con la creazione di contenuti rilevanti e storytelling crossmediale.

Le agenzie di PR oggi hanno il compito di educare i propri clienti sulle molteplici opportunità che offre il mondo interconnesso e di come un contenuto possa accrescere il proprio valore se condiviso da una terza parte su diversi canali.

Fare PR oggi significa trasmettere la vera identità di un marchio e coinvolgere i media a veicolare storie in grado di rafforzare il messaggio che si vuole comunicare. Messaggio che, grazie alla diffusione delle reti sociali, ha oggi l’opportunità di venire amplificato.